Data Analytics attrae gli studenti stranieri

Data Analytics è in piena attività. Il Corso di Laurea Triennale in lingua inglese, nato lo scorso anno e inquadrato nel Dipartimento di Matematica e Fisica, continua a rafforzare la sua identità all’insegna della formazione pratica e dell’internazionalizzazione. Illustra la principale novità la Coordinatrice, prof.ssa Rosanna Verde: “Stiamo formalizzando le convenzioni con aziende ed enti di ricerca per gli stage che gli studenti effettueranno alla fine del terzo anno”. Il Corso, volto a formare il Data Analyst, ovvero colui che sa analizzare e gestire grandi mole di dati, offre una formazione molto professionalizzante e, in questa direzione, “l’attività pratica permetterà ai ragazzi di confrontarsi con problemi applicativi su dati reali e casi studio su dati estratti da database aziendali”. Ben dodici gli enti coinvolti, del territorio o multinazionali con sedi sul territorio, connessi con il settore dell’ICT. Bc Soft, Mediamobile Italia, Technova Scarl, ENGINFO e ancora STMicroelectronics, 012Factory, il CIRA e F.lli Schiano Europe. Infine, TIM Telecom Italia Mobile, Global Technologies Italia, Crisma e Micron Europe Limited. “Da parte loro c’è stato un grande interesse nel collaborare con i docenti del Corso di Laurea. Infatti, nel secondo semestre, alcuni saranno in aula con noi e terranno seminari in cui parleranno di problemi e tematiche di loro interesse, la cui risoluzione rientra tra le competenze del Data Analyst”. Un seminario sarà tenuto anche dal dott. Astolfi dell’OCSE di Parigi. Nello stesso contesto “a febbraio abbiamo firmato anche la convenzione operativa con Confindustria Caserta. Oggigiorno la gestione aziendale si è evoluta e le aziende sono consapevoli di quanto sia necessario avere competenze nella raccolta e nell’utilizzo di dati e informazioni per prendere decisioni strategiche in maniera sempre più veloce ed efficace”. È partita, intanto, la selezione per individuare gli studenti che, a settembre, trascorreranno un intero anno all’Università Paris 13 per ottenere il doppio titolo in Data Analytics e Informatique. Quattro i candidati al momento che saranno valutati sulla base dell’interesse, del percorso universitario e della padronanza della lingua inglese. Il Corso sta effettivamente dimostrando una vocazione internazionale: “Il numero degli iscritti è quadruplicato rispetto a quello dello scorso anno – che fu quattordici – e c’è un’alta componente che arriva da paesi stranieri, più di venti, anche extra europei come India, Sri Lanka, Tunisia, Iran, Ghana”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati