Diritti umani, le attività dell’Elsa

“La tutela dei diritti umani nel bacino del Mediterraneo”, è il titolo del convegno che si terrà lunedì 8 marzo (ore 9.00, su piattaforma Teams o in diretta su Youtube), promosso dalla prof.ssa Francesca Galgano, ordinario di Diritto Romano presso il Dipartimento di Giurisprudenza e responsabile scientifico dell’accordo internazionale con l’Università di Tunisi ‘El Manar’. All’incontro parteciperanno il Rettore Matteo Lorito, il prof. Sandro Staiano, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, e il Console della Repubblica di Tunisia a Napoli Beya Ben Abdelbaki. Tra i numerosi ospiti, Alessio Grimaldi dell’Associazione studentesca ELSA Napoli. “Cercheremo di affrontare la tematica della tutela dei diritti umani da un punto di vista giuridico, senza scendere nelle decisioni politiche passate. Ci interessa mostrare il ruolo del giovane giurista e le sue prospettive future su un tema così delicato”, spiega Marianna De Rosa, Presidente ELSA Napoli. “Con diritti umani intendiamo i diritti riconosciuti all’uomo in quanto appartenente all’umanità, senza alcuna discriminazione di sorta – afferma Alessio Grimaldi –  Il nostro motto associativo ‘A Just World in which there is respect for Human Dignity and Cultural Diversity (Un mondo giusto in cui ci sia rispetto per la dignità umana e la diversità culturale)’ incoraggia gli studenti di diritto ad agire quotidianamente per preservare e promuovere le attività che riguardano i diritti umani. Crediamo che la condivisione di questi ideali sia molto importante”. Durante il convegno: “spiegheremo in concreto cosa fa l’ELSA in questo ambito”. Tra le iniziative: “la partnership come Membro Osservatore presso Uffici delle Nazioni Unite che a vario titolo difendono i diritti umani; dal 2008 partecipiamo alla simulazione processuale ‘European Human Rights Moot Court Competition’ (EHRMCC la simulazione che riproduce il sistema decisionale della Corte EDU) che organizziamo con il supporto del Consiglio d’Europa. Inoltre, voglio ricordare gli ELSA Day, le giornate celebrative con tema diverso ogni anno, in cui c’è sempre un collegamento con i diritti umani”. Oltre a tirocini, conferenze e programmi vari: “in cui la formazione professionale si interseca con il campo degli Human Rights. Al convegno porterò i valori elsiani: rispetto, tutela e salvaguardia dei diritti fondamentali”.
Clinica Legale, opportunità per sei studenti
Nonostante l’emergenza sanitaria, ELSA Napoli continua a proporre iniziative. Ultima in ordine di tempo, la Law Clinic, la Clinica Legale che consentirà a sei giovani giuristi della famiglia elsiana di affiancare un professionista nella risoluzione di casi concreti. “La clinica legale – spiega Marianna De Rosa – permetterà di seguire un avvocato nella stesura di un atto, nella fase processuale e oltre. La selezione è riservata a studenti del quarto e quinto anno perché maggiormente consapevoli di ciò che andranno a fare”. La partecipazione è consentita agli studenti che abbiano già acquisito 180 crediti formativi nel Corso di Laurea in Giurisprudenza e che abbiano sostenuto l’esame di Diritto Processuale Civile (15 crediti). I criteri di valutazione delle candidature: curriculum vitae 2,5 punti; lettera motivazionale 5 punti; aver già sostenuto l’esame di Diritto dell’Unione Europea 1 punto; aver già sostenuto l’esame di Diritto Internazionale 1 punto; aver già sostenuto l’esame di Diritto Amministrativo 0,5 punti. “I ragazzi affiancheranno il Presidente Avvocati di Strada Francesco Priore in casi civilistici. In particolare si occuperanno di persone che non hanno ancora la cittadinanza, che hanno avuto problemi con i permessi di soggiorno o che lavorano in nero e necessitano di aiuto”. La candidatura si potrà presentare dal 10 al 31 marzo. La Law Clinic consisterà in una serie di incontri settimanali (minimo due ore) per la durata massima di tre mesi. Alla conclusione è previsto un attestato di partecipazione. “A scegliere fra le candidature sarà il professionista, l’idea è quella di aprire il mondo elsiano ad avvocati che si occupano di diritto dell’immigrazione. L’esperienza si terrà on-line, ma c’è la possibilità di incontri di persona per discutere delle strategie processuali”. Per informazioni e contatti rivolgersi ad Anna Maria de Franciscis di Casanova (step.naples@it.elsa.org).

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati