Elezioni studenti, i risultati danno la vittoria a “Io ho scelto”

Vittoria per Io ho scelto, la lista nata dall’unione tra Nuovi Orizzonti Universitari (NOU), Unione degli Universitari (UDU) e Universo Giovani (UVG), che alle elezioni del 17 e 18 aprile ha riscosso maggior successo tra gli studenti del Parthenope. Seppur l’esigenza di un rinnovamento della rappresentanza fosse sentito vivamente (non si andava alle urne da quattro anni), l’affluenza è rimasta bassa. Ad urne appena chiuse e secondo dati forniti dagli studenti, Io ho scelto conquista due seggi in Senato, con l’elezione di Carlo Palmieri e Tommaso Petito, studenti rispettivamente di Scienze e Tecnologie ed Economia, eletti con 510 voti, il primo, e 330 il secondo; un solo seggio a Listagram con Antonio Cennamo. Al Consiglio di Amministrazione, il più votato è Gianluca Nestovito, dottorando di Ingegneria, con 957 voti, sempre della lista Io ho scelto. Altro rappresentante della medesima lista, che sembra aver sbaragliato anche nei Consigli degli Studenti dei Dipartimenti, al Nucleo di valutazione: è Francesco Messina.
A Giurisprudenza, stravince Uniparthenope in azione, coalizione nata dall’unione delle associazioni S.O.S. Studenti Sud Campania (fondata da matricole di primo e secondo anno) e NOU. Il più votato al Consiglio degli Studenti è Gianmarco Scioscia, con 150 voti su 240 a favore dell’intera lista. Buon risultato anche per Bridge The Gap, la lista presentata dai candidati di Scienze Motorie, che, in Consiglio di Dipartimento, sbaraglia Listagram e va avanti con l’elezione di Daniele Iacò e Laura de Lucia. Gli studenti afferenti ai Dipartimenti delle aree economiche scelgono Listagram, che, nei vari Consigli, conquista numerosi seggi (6 al Consiglio di Dipartimento di studi aziendali e quantitativi, 2 a Studi aziendali ed economici, 2 a Studi economico giuridici).
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati