“I nostri servizi per la didattica sono i migliori dell’Ateneo”

“Sono orgoglioso di dire agli studenti che troveranno una Facoltà in cui i servizi per la didattica sono tra i migliori dell’ateneo” sostiene il Preside della Facoltà di Scienze, prof. Alberto Di Donato. “Da quest’anno, le condizioni di studio miglioreranno notevolmente, perché è finalmente disponibile il nuovo Dipartimento di Biologia nel Complesso di Monte Sant’Angelo del quale potranno usufruire i Corsi di Laurea di Biologia Generale e Applicata, di Informatica e di Scienze Geologiche” aggiunge. Allo stesso tempo, nel plesso di Via Mezzocannone 8, è stato intrapreso un intenso lavoro di ristrutturazione, per creare nuove aule studio e laboratori.
L’invito del Preside alle matricole “bisogna vivere la Facoltà, fare un lavoro molto simile a quello della scuola e approfittare del rapporto docenti-studenti molto favorevole e della tradizionale disponibilità dei professori della Facoltà”. 
La gran parte delle discipline che si studiano, hanno un complemento sperimentale che aiuta a sviluppare la caratteristica più importante per chiunque voglia intraprendere questi studi: la curiosità. “Bisogna essere interessati a tutto quello che c’è intorno a noi e chiedersi sempre perché. Senza dimenticare che di laureati nelle nostre discipline c’è un elevato bisogno”.
“Negli ultimi dieci anni i Corsi di Laurea in Matematica, Fisica, Chimica e Chimica Industriale, hanno subito un forte calo di iscritti anche se, fortunatamente, negli ultimi anni, questa tendenza, ha iniziato a invertire direzione”, dice il Preside. E opera una sorta di suddivisione dei Corsi di Laurea in tre gruppi, in base al numero degli iscritti. Il primo è quello dei Corsi maggiormente appetiti dalla platea studentesca: Informatica e i tre Corsi di Laurea biologici. Il secondo comprende Scienze Geologiche, Scienze della Natura e Scienze Ambientali, definiti stabili, perché caratterizzati da piccole oscillazioni nel numero degli iscritti. L’ultimo è quello dei Corsi di Laurea già menzionati, per i quali vige una sorta di stato di attenzione. Da alcuni anni, la comunità nazionale, ma anche quella internazionale, ha posto l’attenzione sulle lauree scientifiche, ovvero su quelle discipline che, per la loro connotazione, sono fondamentali per il progresso tecnologico. Nella società esiste la diffusa percezione dell’importanza di queste figure professionali. Un’indagine recente, condotta su base europea, ha evidenziato che i cittadini europei considerano gli scienziati le persone più importanti dopo gli imprenditori. Non tutti quelli che dicono che gli scienziati sono importanti, vorrebbero, però, intraprendere lo stesso tipo di carriera, probabilmente per ragioni di tipo economico. Questo fenomeno, ha indotto molti governi nazionali, compreso quello italiano, a prendere delle specifiche misure per promuovere l’iscrizione a questi Corsi di Laurea. “Le valutazioni di tipo economico possono essere attendibili per quanto riguarda il caso specifico della ricerca, ma non è certamente l’unica attività possibile” spiega il professore. I fisici e i matematici, in maniera particolare, proprio in virtù della loro formazione, possono agevolmente trovare occupazione nel settore della programmazione informatica. Sulla base di questa accertata importanza, sono state adottate specifiche misure di incentivazione; da due anni sono previsti sgravi fiscali sulle tasse di iscrizione. Entro la fine dell’anno, inoltre, la Facoltà organizzerà un evento, nel corso del quale gli studenti più meritevoli verranno premiati con materiale e supporti didattici (libri, computer o altro). Dal prossimo anno, partirà un progetto nazionale, al quale la Federico II partecipa con la Facoltà di Scienze, volto alla creazione di un rapporto tra università, scuole e imprese, per migliorare nei ragazzi la conoscenza delle possibilità lavorative.
   Simona Pasquale
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati