L’esperienza della Fondazione ANT nell’assistenza agli inguaribili di cancro

Sono 23 le città italiane, oltre Napoli, 14 comuni dell’hinterland e Caserta, dove circa 80.000 malati e famiglie hanno ricevuto assistenza domiciliare gratuita dalla Fondazione ANT Italia ONLUS. 
Nata a Bologna nel 1978 come Associazione Nazionale Tumori, l’ente si ispira al principio di Eubiosia ‘la vita con dignità dal primo all’ultimo istante’, garantendo gratuitamente cure mediche, infermieristiche e psicologiche a domicilio, offrendo assistenza tra le mure di casa ai sofferenti dimessi dagli ospedali. Un’attività di qualità assicurata dalla continua formazione e retribuzione del personale medico e paramedico coinvolti.
“Efficaci esperienze no profit come quella ANT vogliono integrarsi e non sostituirsi alle strutture pubbliche. La degenza ospedaliera nelle prime fasi della malattia, e in determinate circostanze, rimane indispensabile. Il servizio ANT vuole ridurne i tempi, quando possibile, trasferendo a casa alcune prestazioni per garantire la migliore qualità di vita ai malati gravi ed ai loro familiari”, afferma il dott. Pier Luigi de Michele, dirigente a Napoli della ONLUS.
Nella costante lotta ai tumori, ANT svolge anche attività di ricerca farmacologica e prevenzione, intensificando il Terzo Settore, un comparto in costante crescita che spesso funge da stampella ad una Pubblica Amministrazione, ma per tutte queste iniziative è necessario un sostegno economico.
“La prosecuzione del progetto Eubiosia – continua il dott. De Michele – è possibile grazie al sostegno di persone, Istituzioni, aziende, fondazioni bancarie e altri stakeholders sensibili alle tematiche della solidarietà. Tra queste la Compagnia San Paolo, che persegue finalità di interesse pubblico e utilità sociale finanziando progetti con una particolare attenzione al contesto geografico della Campania e del Mezzogiorno. Pur ricevendo sostegno anche dalla Regione Campania, purtroppo l’ANT non riesce a rispondere alle numerose richieste di assistenza. Facciamo pertanto appello alle persone della Società Civile affinché contribuiscano, ognuna secondo le proprie capacità, a rimuovere le cause che generano disperazione e sofferenza”. 
Per informazioni è possibile contattare la Fondazione ANT, Delegazione di Napoli, che ha sede in C.so Umberto I n. 381,  telefono 081.202638  o sul sito www.ant.it. Un ulteriore sostegno può essere dato donando il 5 per 1000, non costa nulla. Il codice fiscale ANT è 01229650377.
Allegra Taglialatela
- Advertisement -





Articoli Correlati