Lezioni con un docente, esame con un altro: allarme rientrato

Sostenere l’esame con un docente diverso da quello conosciuto a lezione. Allarme rientrato, almeno in parte, per le matricole di Biotecnologie per la salute del terzo canale ritrovatesi di fronte a questa ipotesi per il primo appello di Chimica Generale, con le prof.sse Filomena Rossi e Stefania Galdiero. A creare il disagio un presunto deficit della pagina Segrepass che gestisce le prenotazioni, basata su una suddivisione in matricole e non in cognomi, come i canali. In sintesi, lo studente Mario Rossi, dopo aver seguito le lezioni del prof. A, ritrovandosi con matricola dispari, avrebbe dovuto sostenere secondo il sistema informatico l’esame con il prof. B. Una notizia arrivata troppo tardi, il j’accuse degli studenti. Una matricola, che preferisce rimanere anonima: “siamo stati informati all’ultimo giorno di lezione. Sapendolo prima, avremmo potuto decidere di seguire con la stessa docente dell’esame, anche perché sono professoresse diverse con metodi e caratteristiche differenti”. Un suo collega: “ci siamo lamentati in massa perché non ci è sembrato giusto sapere solo all’ultimo giorno di corso di dover affrontare l’esame con un altro professore. Alla fine le problematiche si sono risolte utilizzando per la prenotazione dei gruppi specifici presenti sulle pagine Unina dei docenti”. Esame con la Rossi per uno: “è stato il mio esordio. La pressione era tanta. Ho avuto problemi con diversi esercizi. Vediamo”. Esame con Galdiero, invece, per l’altra: “è andata così così. Gli esercizi non erano diversi da quelli svolti in aula. In settimana sapremo i risultati e, in base all’esito, potremo sostenere l’orale”. Timori anche per Matematica. I due ragazzi spiegano: “sempre per un problema informatico che non permette di prenotarci, dovremo sostenere lo scritto con Trombetti o Cuomo e solo l’orale con Zampini, col quale abbiamo seguito le lezioni. Noi del terzo canale abbiamo avuto difficoltà. Speriamo che per il prossimo semestre Segrepass si aggiorni e rispetti per gli esami le stesse suddivisioni previste per i corsi”. Testa agli esami pure per gli studenti più grandi. Il 14 gennaio è stata la volta di scritto e orale di Patologia generale con i professori Gerolama Condorelli e Domenico Grieco per gli iscritti al terzo anno. Chiara: “è andata bene, ho preso 28. L’ho preparato durante i corsi, un aspetto che mi ha aiutato molto. Adesso mi aspettano altri quattro esami. Il prossimo a distanza di una settimana è Biochimica. Con un carico del genere è necessario studiare tutto contemporaneamente”. Nemico numero uno: “le date, sono sempre troppo poche”. 27 per Silvia: “non me lo aspettavo perché ero molto ansiosa. Fra due settimane Microbiologia e genetica insieme, non so come farò e fra un mesetto Biochimica e Biologia molecolare. Quest’ultimo mi spaventa più di tutti perché non c’è un materiale specifico da studiare, ma vari riferimenti sparsi”. Stesso esito per Clelia: “non me lo aspettavo, soprattutto perché partivo dal 23 dello scritto. Le domande non sono state specifiche, quindi l’orale è stato agevole”. Ansia principale: “non riuscire a stare in regola con gli esami sia per carenza di materiale di studio sia per le date”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img

Articoli Correlati