Parte lo spinning con la nuova sala

Su tutti lo spinning. Ma anche convention in piscina, la seconda edizione del trofeo “Sprint dei Tosti” e sport domenicali, le novità del 2005 per il Centro sportivo universitario di Napoli. 
Accantonate le festività natalizie, da metà gennaio corsi ed attività hanno ripreso a funzionare regolarmente. “È lo spinning la grande novità di quest’inizio anno – annuncia Maurizio Pupo, segretario generale del Cus Napoli – Abbiamo attrezzato, all’interno della palestra Iorio, una splendida sala dedicata esclusivamente a questo sport”. Venti biciclette e due nuove istruttrici specializzate nel settore, con le lezioni – da 45 minuti – cominciate lo scorso 17 gennaio e che andranno avanti sino al 2 luglio. I corsi si tengono in due turni diversi: i giorni dispari dalle 18.30 alle 19.45 e dalle 20.30 alle 21.15; il martedì e giovedì dalle 19 alle 19.45 e dalle 20 alle 20.45. 2 euro il costo di una lezione per gli iscritti al Fitness, 7 per i soci che non frequentano la palestra. 
Quanto agli sport d’acqua, la prima manifestazione del 2005 è fissata per domenica 23 gennaio in piscina per le convention di acquagym ed hydrospin. “L’attività – spiega Maurizio Pupo – consiste nel seguire un circuito con nuoto libero svolto in acqua alta ed esercizi di ginnastica e pedalate sulle hydrobike in acqua bassa”. Due le possibilità: dalle 10 alle 11 e dalle 11.30 alle 12.30. 8 euro e mezzo la quota da versare per ogni turno. Per aderire basta essere soci del Cus o tesserati della Federazione italiana nuoto.
Sempre in acqua, ma per gareggiare. L’appuntamento è per la domenica successiva, il 30 gennaio, mattinata dedicata al secondo trofeo “Sprint dei tosti”, kermesse di nuoto organizzata dalla Società Cavalleggeri Nuoto. Le gare – che si svolgeranno a partire dalle 9 (scioglimento alle 8.30) nella piscina coperta da 25 metri (sei corsie) del Cus in via Campegna – sono aperte a tutti gli atleti categoria Master maschi e femmine nati dal 1940 al 1990 ed appartenenti a qualsiasi società affiliata alla Fin. “Un momento goliardico – dice il segretario Pupo – che cerca di bissare il successo di adesioni dell’edizione passata”. 
Secondo il regolamento, ogni atleta può partecipare ad una sola gara a scelta tra 50 metri stile libero, 50 dorso, 50 rana, 50 delfino ed alla staffetta (dove ogni squadra potrà presentare una sola staffetta per gli assoluti maschi e femmine). Le gare verranno disputate per batterie in base ai tempi d’iscrizione. Diverse le fasce d’età in cui si verrà divisi: dagli M13 (90-89), passando per gli M20 (84-80), gli M25 (79-75) ed M30 (74-70), sino agli M60 (44-40), cui si aggiungono tutte le altre categorie intermedie. Ad essere premiati i primi tre classificati di ogni categoria, le prime tre staffette e le prime tre società in base al punteggio acquisito. A tutti i partecipanti andrà una maglietta in omaggio. 
8 euro la quota d’iscrizione per ciascun atleta, 15 per ogni staffetta. Per partecipare bisogna compilare un modulo da ritirare presso la segreteria del Cus di via Campegna – cui ci si può rivolgere per ulteriori informazioni (tel. 081. 7621295) – e consegnarlo entro il 23 gennaio. L’iscrizione può anche essere inviata via fax allo 081.7628540. 
Dal 16 gennaio sono ricominciate le domeniche in piscina negli impianti di via Campegna. Nuoto libero ed hydrospin gli sport che si possono praticare nel giorno festivo dalle 8.30 alle 13.30. 7,50 euro il costo ad ingresso per 50 minuti di attività, oppure per chi abbia già sottoscritto un abbonamento feriale basta pagare un’integrazione di 3 euro. E sempre la domenica mattina, dalle 9 alle 13.30, sono utilizzabili anche i campi da tennis.
Per gli amanti della montagna e dello sci, oltre a Fai della Paganella e Pecol di Zoldo da gennaio – e sino al 23 aprile – i soci del Cus possono partecipare al campus invernale di Campo Imperatore (L’Aquila). Per chi scia, le quote vanno da un minimo di 310 euro (per le tre settimane di aprile) ad un massimo di 370 euro (per le prime settimane di febbraio e per  quella di Pasqua). Il prezzo comprende sei giorni di pensione completa con cestino a pranzo; cinque giorni di skipass valido per tutto il comprensorio di Campo Imperatore; 2 ore al giorno di scuola di sci in gruppo per cinque giorni. Nido dell’Aquila, Fiordigigli, Cristallo e Giarnpy, gli alberghi che ospitano i partecipanti, sistemati in camere con servizi da due, tre e quattro posti letto. Quote ridotte per chi non scia: tra i 250 e i 310 euro i costi per ciascuna settimana bianca.
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati