Premi per i migliori laureati

La Giornata si chiude con il momento più atteso dagli studenti e dalle loro famiglie: la premiazione dei migliori laureati Triennali e Magistrali (fra quanti hanno conseguito il titolo nel periodo giugno 2015 – marzo 2016). La proclamazione è un’assoluta sorpresa per i vincitori, i quali, felicissimi, raccontano le loro storie. Nicoletta Cascelli, 22 anni, originaria di Lauria, in provincia di Potenza, premiata come migliore laureata triennale con un iPad sponsorizzato dall’azienda Solaris Biotech Solutions, dedica il riconoscimento alla sua insegnante di Chimica del liceo: “mi ha indirizzata verso questi studi, invitandomi a cercare informazioni. Fui subito colpita dalla possibilità di relazionarsi con tante figure diverse, soprattutto nel ramo industriale, secondo me il più concreto”. لعب روليت حقيقي Ora è al secondo anno della Magistrale e si dichiara sempre più convinta della sua scelta. Luigia Cappelli, 23 anni, di Pratella in provincia di Caserta, si è iscritta al Corso con molta meno consapevolezza: “come la maggior parte delle persone, non avevo idee molte chiare. Mi interessava, però, la scienza e avevo voglia di colmare lacune che sentivo di avere in Biologia; sono andata in rete e mi è piaciuto che a questo Corso ammettessero solo settantacinque studenti. Ho pensato che sarebbe stato più semplice interagire con i professori e con i colleghi”. موقع ويليام هيل Adesso frequenta la Magistrale ed è prossima alla partenza per l’Erasmus in Germania. Ha molta fiducia sul futuro: “sono convinta che ci sia un posto per tutti, bisogna solo trovarlo”. Vincenzo Aievola, 25 anni, di Casalnuovo, è il terzo classificato nella graduatoria dei laureati di primo livello: “la mia decisione universitaria è maturata autonomamente all’ultimo anno di liceo, mi piacciono la Biologia e la Chimica, sento molto le problematiche legate all’ambiente e alla produzione di energia e sono affascinato dalle possibilità legate al risanamento ambientale”. Francesca Moscano ha conseguito la Laurea Triennale a Caserta e, dopo essersi informata sugli indirizzi specifici, ha deciso di trasferirsi alla Federico II svolgendo un percorso lampo: “mi sono laureata a dicembre scorso, ero l’unica della seduta”. In virtù della sua abilità, è stata scelta come migliore laureata Magistrale e premiata con un assegno da mille euro, finanziato dalla Capua BioService. Oggi lavora presso un’azienda che si occupa di controllo qualità, con la voglia di dedicarsi al settore ricerca e sviluppo: “sono molto contenta, sto imparando tante cose. Voglio restare in azienda, mi piace seguire i processi di produzione con l’approccio tipico del biotecnologo”. Anche Iolanda Corrado, 26 anni, di Montesarchio, in provincia di Benevento, terza migliore laureata Magistrale, ha ottenuto il suo primo titolo accademico altrove, presso l’Ateneo Sannita: “mi sono trasferita perché volevo seguire un indirizzo più specifico, che mi entusiasmasse”. Dopo la tesi, continua a lavorare in laboratorio ed ora sta affrontando il Dottorato, con l’auspicio di riuscire a dedicarsi alla ricerca. موقع مراهنات المباريات Il premio per lei è un iBook, messo a disposizione dalla Solaris Biotech Solutions. La seconda della graduatoria Magistrale è Matilde Sicuranza, che ha vinto un assegno da cinquecento euro, omaggio dell’Agriges; non ha potuto partecipare alla premiazione per ragioni lavorative.                                          
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati