Settimana della cultura giapponese

Dopo Lisbona, tocca a Napoli ospitare, dal 21 al 27 novembre, la trentesima edizione della “Japan Week”, la settimana della cultura giapponese, manifestazione annuale che mira a realizzare un ponte tra la cultura giapponese e quella del Paese che di volta in volta accoglie l’evento.
L’happening coinvolge a pieno titolo l’Università L’Orientale che si occuperà dell’accoglienza degli ospiti stranieri e della gestione di alcune attività precipue. Tra queste, dalle 14 alle 16 del 21, 22 e 28 novembre avranno luogo – nell’aula delle Mura Greche di Palazzo Corigliano – le performance teatrali rispettivamente di Ching Dong, Kabuki e Gagaku. Delegazioni del gruppo giapponese parteciperanno poi alle lezioni di giapponese tenute in Ateneo e saranno accompagnate per un tour all’interno di Palazzo Corigliano. “Il 23 novembre, presso l’aula delle Mura Greche – annuncia il Prorettore Augusto Guarino – ci sarà una cerimonia per la donazione di tremila testi giapponesi alla nostra biblioteca di Studi asiatici”. 
Il fruttuoso binomio Giappone – Università L’Orientale è stato reso possibile grazie anche alla presenza, in Ateneo, di docenti quali Franco Mazzei, da otto anni direttore dell’Istituto di cultura italiana a Tokyo, Giorgio Amitrano, fine traduttore giapponese di autori come Banana Yoshimoto, e Silvio Vita, per quattro anni direttore della Scuola di Studi Orientali a Kyoto. 
- Advertisement -





Articoli Correlati