Volontariato e prevenzione, temi di forte interesse

Volontariato e prevenzione, gli argomenti al centro del convegno “Fuori dalla Medicina dell’evidenza e oltre…” organizzato dalla rappresentanza studentesca di Confederazione di stanza alla Facoltà di Medicina e svoltosi lo scorso 5 maggio nell’Aula Magna “G. Salvatore”. Più che soddisfatti i promotori della manifestazione: “è stata una giornata di grande partecipazione, in cui gli studenti si sono mostrati molto interessati al volontariato e alla prevenzione oncologica”, dichiara Alfonso De Stefano, presidente del Consiglio degli studenti di Facoltà. “Tutto ciò – aggiunge Pierino Di Silverio, rappresentante degli studenti in Senato Accademico – dimostra che non è affatto vero che i ragazzi della nostra generazione sono superficiali e impermeabili a certi temi. Basta semplicemente farli sentire coinvolti e protagonisti di un’iniziativa”. 
La manifestazione si è articolata in due parti, con il volontariato come protagonista della mattinata, e la prevenzione oncologica ed i rischi di ammalarsi di tumore come temi degli incontri pomeridiani. Tra i relatori, docenti e medici del Secondo Policlinico, che hanno raccontato le loro esperienze personali “e senza dei quali non avremmo potuto offrire agli studenti testimonianze così diverse dalle quotidiane lezioni formali all’università”, affermano gli organizzatori. 
Particolarmente incisivo l’intervento del prof. Luigi Greco, ordinario di Pediatria alla Federico II, “il cui progetto Gulunap – che ha portato alla nascita della Facoltà di Medicina di Gulu, in Uganda – ha riscosso grande successo”. E poi i contributi del prof. Franco Contaldo e del dott. Ugo Graziano, quest’ultimo chirurgo d’urgenza all’ospedale Santobono, “un medico che vive sul campo realtà molto difficili, dato che partecipa attivamente a missioni umanitarie in Iraq e Benin”, racconta De Stefano. Gli interventi della mattinata sono proseguiti con le “Lesioni mai viste” (sui libri) del dott. Insabato.
L’oncologia, invece, è stato l’argomento dei seminari pomeridiani, con esposizioni dei docenti Umberto Giani, Franco D’Armiento, Giancarlo Troncone, Stefania Staibano e Stefano Pepe. 
- Advertisement -





Articoli Correlati