Il Dipartimento di Farmacia si propone all’Expo

Milano come destinazione, con l’auspicio che sia solo uno scalo nel viaggio verso Dubai. Il volo del Dipartimento parte dall’alimentazione. Uno dei settori di punta di Farmacia della Federico II potrebbe presto trovare una nuova vetrina: l’Expo. A informare di questa iniziativa è il prof. Alberto Ritieni, docente di Chimica degli alimenti. Due i momenti che potrebbero portare l’università campana nel capoluogo lombardo, qualora i progetti presentati dovessero risultare convincenti. “Abbiamo proposto un primo banco nutraceutico dal titolo “attualità e prospettive”. Si tratta di un evento scientifico-divulgativo dove intendiamo spiegare cos’è un nutraceutico, quale collocazione può avere sul mercato e quali vantaggi futuri può portare”. Già noti alcuni nomi che dovrebbero partecipare all’incontro: “nel nostro programma ci sono il prof. Rosario Cuomo della Scuola di Medicina, i professori Antonio Limone e Giorgio Calabrese. A loro dovrebbero aggiungersi altri professionisti del settore medico”. Ancora incerta la data, che dovrebbe essere fissata tra giugno e luglio con “un evento che sarà unico su Milano, ma che verrà presentato anche in altre regioni”. A metà ottobre, verso la fine dell’Expo, invece, si dovrebbe tenere il secondo incontro intitolato “Dieta mediterranea take away”, incentrato sulla possibilità di poter portare, attraverso i nutraceutici, i vantaggi della dieta mediterranea anche “in paesi dove molti prodotti non ci sono. Ovviamente il discorso viene sviluppato nell’ottica delle…
 
Articolo pubblicato sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola (n. 4/2015)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -





Articoli Correlati