“La filosofia ha aperto molte filiali”

Un numero più contenuto, circa 150-200 studenti in tutto, si riversa ogni anno nelle aule di Filosofia, Corso coordinato dalla prof.ssa Valeria Sorge. Rito d’iniziazione che sancisce lo status da universitario è il primo semestre con gli esami di Filosofia Teoretica e Storia delle dottrine politiche, cui farà seguito, nel secondo, Storia della Filosofia Antica. Insegnamenti ad ampio spettro che catapultano lo studente nel solco della più avanzate ricerche filosofiche. “Per interessarsi è innanzitutto necessaria una grande predisposizione all’apertura. Oramai la filosofia ha aperto molte ‘filiali’. Ci sono approcci che vanno a braccetto con le scienze, si servono perciò di strumenti matematici, teorie biologiche, psicologiche, altri che si approssimano alla letteratura e allo studio dei testi tradizionali. Ogni studente deve ritagliare il proprio percorso, ricordandosi che non ne esiste uno predefinito”. È il discorso di Serena Cardamone, laureanda. La predisposizione al cambiamento si misura in vitro già attraverso la scelta all’interno del proprio percorso di insegnamenti liberi. Storia Greca o Romana, Filosofia morale o pratica, Storia delle religioni o medievale sono i bivi caratterizzanti il primo anno, laddove “l’ostacolo riconosciuto è…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 14 luglio (n. 11-12/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati