“Saremo tra i pochi a partire già l’anno prossimo”

“Saremo tra i pochi a partire già l’anno prossimo”

Odontoiatria, laurea abilitante

Odontoiatria e Protesi Dentaria è laurea abilitante. “Senza alcun dubbio è la novità più importante che ci riguarda. Da decreto ministeriale, gli Atenei hanno cinque anni di tempo per adeguare i Corsi ai nuovi requisiti e noi saremo tra i pochi a partire già l’anno prossimo”, informa il prof. Gilberto Sammartino, Coordinatore del Corso.

A cambiare sarà soprattutto il sesto anno, “quindi, in teoria, dovremo attendere il 2028/2029 per vedere la novità attiva nel concreto con l’introduzione dei tirocini pratico-valutativi, per un complesso di sessanta crediti, nell’ambito dei quali gli aspiranti odontoiatri eseguiranno un certo numero di ore e di interventi in chirurgia orale, odontoiatria restaurativa, endodonzia, implantologia, medicina orale, odontoiatria pediatrica, ortognatodonzia, parodontologia e protesi. Anche l’esame di laurea cambierà in parte perché la valutazione sarà affidata ad una commissione composta da docenti del Corso e da membri indicati dall’Albo Professionale”.

Il tirocinio pratico-valutativo, in particolare, “significherà un aumento esponenziale delle prestazioni da erogare, il che richiederà un’adeguata capacità infrastrutturale dell’Università. Da questo punto di vista noi abbiamo compiuto notevoli progressi: all’Edificio 14 è terminata la ristrutturazione delle aule del triennio clinico, abbiamo rinnovato tutti i riuniti e rilanciato l’aula di simulazione grazie a manichini altamente tecnologici. E anche il SimLab, immagino, offrirà ulteriori opportunità di perfezionamento con esercitazioni propedeutiche all’attività sul paziente”.

Su Odontoiatria, chiarisce il Coordinatore Sammartino, “siamo continuamente a lavoro. Abbiamo migliorato il sistema di gestione delle ADE, concentrandole negli ultimi tre anni, visto che spesso consistono nella partecipazione a convegni scientifici e richiedono conoscenze un po’ più consolidate, e ci impegniamo nel potenziamento dell’Erasmus. Grazie a questo programma ospitiamo molti studenti dai paesi del Mediterraneo e del Medioriente. Di recente sono arrivati alcuni incoming spagnoli e un gruppo di nostri studenti italiani sta per partire proprio alla volta della Spagna”.

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here






Articoli Correlati