Pnrr: “abbiamo contributo e stiamo aderendo a quasi tutti i progetti sulle tematiche di nostro interesse”

Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione

“Il 31 dicembre 2022 si concluderà il quinquennio di Dipartimento di Eccellenza. Il Ministero ha istituto un panel di valutatori che sta analizzando i risultati conseguiti dai progetti presentati e il nostro ‘ICT for Health’ sta ricevendo pareri lusinghieri. È un ottimo risultato, dunque, quello portato a casa dal Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione (Dieti) alla cui direzione, da gennaio, c’è il prof. Fabio Villone. “Nell’ambito del progetto – dice – abbiamo reclutato unità di persona- le sulle tematiche di ricerca di pertinenza e istituito il dottorato ICT for Health. I finanziamenti aggiuntivi hanno permesso anche di rinnovare i nostri laboratori e crearne di nuovi”. Il Dieti, e questo è un ulteriore motivo di orgoglio, è rientrato anche nella nuova rosa da cui verranno selezionati i prossimi 180 Dipartimenti di Eccellenza per il quinquennio 2023-2027: “Una ulteriore conferma della nostra qualità”, commenta il prof. Villone. La ricerca – insieme alla didattica, all’orientamento e alla terza missione – è uno dei quattro punti cardinali intorno a cui si stanno sviluppando le iniziative del Dipartimento. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilien- za (Pnrr) ad esempio, “sta creando molte opportunità per il Paese e soprattutto per il Sud a cui è riservato il 40% delle risorse. In questo contesto l’Ateneo ha un ruolo di primaria importanza a livello nazionale e il DIETI, in particolare, è uno dei Dipartimenti maggiormente coinvolti nelle varie progettualità”. Infatti, “abbiamo contributo e stiamo aderendo a quasi tutti i progetti previsti dalle misure del PNRR sulle tematiche di nostro interesse che spaziano dall’energia alla mobilità elettrica, all’intelligenza artificiale. Stanno arrivando anche le prime risposte, molto positive, mentre altre sono attese entro la pausa estiva. Dovremmo essere operativi a partire dal prossimo autunno”. La ricerca, chiarisce, ha sempre ricadute sulla formazione “in termini di opportunità per gli studenti al termine del percorso Magistrale o per i Dottorandi che ci affiancano nelle attività di ricerca”. Quanto alla didattica: “Sono in corso alcuni cambi di regolamento al fine di ottimizzare i percorsi già esistenti. Una novità ha interessato il Corso di Meccatronica che è stato spostato nella nuova classe delle Lauree Professionalizzanti”. A breve, poi, ci saranno dei cambi al vertice: A giugno si voterà per il rinnovo dei Coordinatori, eccezion fatta per Ingegneria Informatica. Capitolo orientamento. “Abbiamo contribuito alla riuscita del Career Day del 5 maggio e riscontrato grande interesse per le figure professionali che formiamo oltre che un apprezzamento per la preparazione dei nostri studenti”, informa il docente. Ancora sul fronte orientamento: “Stiamo portando avanti diverse iniziative di informazione in ingresso e in itinere, tra presentazioni dei Corsi di Laurea Triennale e Magistrale e specifiche iniziative con le scuole superiori del territorio che hanno richiesto degli interventi di supporto nella preparazione dei loro alunni”. Infine, la terza missione: “C’è tanto da fare sia a livello di rapporti con le aziende che nel public engagement e nel contesto delle Academy”.

Carol Simeoli

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

Articoli Correlati