Al Sannio: “il 15% in più di immatricolati” rispetto allo scorso anno

Neo Delegata alla didattica la prof.ssa Maria Moreno

C’è un nuovo Delegato alla didattica nell’Università del Sannio. È la prof.ssa Maria Moreno, subentra nel ruolo al prof. Giuseppe Graziano. Ordinaria di Fisiologia presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie, che ha diretto per due mandati fino al trentuno ottobre di quest’anno, la docente è stata anche tra il 2005 ed il 2010 Presidente del Corso di Laurea in Scienze Biologiche. “Ho accettato la proposta del Rettore – dice – perché alla guida del Dipartimento e del Corso di Laurea mi sono sempre interessata alle problematiche relative alla didattica. Certamente ho ricevuto una delega onerosa alla luce dei continui cambiamenti normativi e della necessità di adeguare costantemente le proposte didattiche all’evoluzione dei tempi e delle esigenze del mondo del lavoro, ma non parto da zero. Ho una certa esperienza e, con il contributo di tutti, che certamente non mancherà, confido di far bene”. Prosegue: “Nell’anno accademico 2022/2023 consolidiamo la nostra ampia offerta didattica, che lo scorso anno si è arricchita con l’istituzione di un Corso interclasse in Scienze Naturali Geologiche ed Ambientali e una Laurea Magistrale in Scienze della Natura con indirizzo  Didattica. Questo allo scopo di offrire una formazione innovativa che abbia uno spiccato profilo professionalizzante in ambiti molto attuali”. Ancora: “È poi di recente attivazione la Laurea Magistrale in Ingegneria Biomedica. In sostanza per l’anno accademico 2022/2023 l’Ateneo del Sannio propone una offerta formativa aggiornata e rinnovata, che combina le conoscenze teoriche e metodologiche con le attività di laboratorio e quelle di carattere sperimentale che si svolgono sul campo”. In prospettiva, dice la prof.ssa Moreno, “stiamo lavorando per un ulteriore ampliamento dei percorsi Triennali e Magistrali. In questo momento è presto per dare anticipazioni, le proposte dovranno essere vagliate dagli organi di Ateneo e da quelli nazionali, ma l’intenzione c’è”.

L’Università del Sannio propone attualmente 23 Corsi di Laurea: dieci Triennali, dodici Magistrali o a Ciclo unico, uno ad orientamento professionalizzante. “Certamente un altro degli obiettivi che cercherò di raggiungere sarà di migliorare ulteriormente l’attività di orientamento e tirocinio. Peraltro già di ottimo livello, anche in considerazione della circostanza che quello del Sannio è un Ateneo piccolo, con un buon rapporto numerico tra studenti e docenti. Facciamo già tanto orientamento e tutorato volto al recupero dei debiti formativi, al riallineamento su discipline importanti ed all’accompagnamento degli studenti su alcune materie fondamentali per i loro Corsi di Laurea”. Altro tema sul quale Moreno lavorerà sarà “il potenziamento delle convenzioni con le realtà esterne all’Ateneo – imprese ed enti pubblici – necessario a garantire ai nostri studenti opportunità di stage sempre più numerose e sempre di qualità”.

Conclude con un punto sull’andamento delle immatricolazioni: “Siamo soddisfatti perché ci avviamo a battere il nostro record di nuovi iscritti. Rispetto ad un anno fa si registra circa il quindici per cento in più di immatricolati distribuiti tra i vari percorsi di laurea. Il nostro principale bacino di utenza è ovviamente il Sannio, ma attiriamo studenti anche dalla provincia di Avellino, da alcune zone del Molise e del casertano. Per adeguare gli spazi alle esigenze crescenti sono stati già effettuati, sono in corso o saranno avviati interventi nelle aule e nelle strutture dei vari Dipartimenti dell’Ateneo”.

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img

Articoli Correlati