Vittorio, redattore di RaiNews 24 Stage all’estero per Giuseppe

Scienze Politiche ha visto nel corso degli anni un gran numero di laureati accedere a professioni interessanti, oltre che a incarichi di prestigio, sia presso le strutture pubbliche che in quelle private. E’ il caso ad esempio di Giuseppe Palmieri, 24 anni, il quale lo scorso mese di luglio ha conseguito in maniera brillante la laurea in Relazioni Internazionali, con una tesi dal titolo: Italia e Cina: le relazioni diplomatiche e commerciali tra il XX e il XXI secolo. 
Giuseppe ha già iniziato uno stage, promosso dal Ministero degli Affari Esteri presso la sede delle Nazioni Unite a New York. “Si tratta di coadiuvare i delegati italiani che prendono parte ai lavori del Consiglio di Sicurezza e all’Assemblea Generale dell’ONU – ha dichiarato – Lo stage dura da tre a sei mesi, ma probabilmente ci sarà la possibilità di prolungarlo con un periodo di internship. Si svolge presso il settore Asia e Americhe della rappresentanza italiana presso le Nazioni Unite”. Questa negli Stati Uniti non è la prima esperienza di Giuseppe all’estero. “Anche durante il periodo universitario – ha detto – ho sempre preferito fare in parallelo esperienze lavorative, specialmente quando si è trattato di partire all’estero. Oltre a trascorrere un periodo di sei mesi in Spagna con il progetto Erasmus, ho visitato la Facoltà di Scienze Politiche di Strasburgo. Questo grazie ad un fondo speciale da parte della Presidenza della Facoltà, che ha pensato di premiare in questo modo gli studenti più meritevoli. A mio avviso sono esperienze che ognuno, nell’ambito del proprio percorso accademico, dovrebbe fare. Contrariamente a ciò che si crede, la nostra Facoltà offre  molti sbocchi lavorativi, grazie ad una preparazione multisettoriale, spendibile in settori diversi. Alla luce della mia esperienza personale, posso dire che è fondamentale non rimanere nel ‘recinto’ dell’università, ma usufruire di tutte le opportunità anche al di fuori: quest’anno ho frequentato uno stage a Città della Scienza, su un progetto di cooperazione internazionale tra partners italiani e cinesi”.
In pieno accordo Vittorio Di Trapani, 32 anni, laureato in Scienze Politiche e attualmente redattore di Rainews 24. Anche lui, come Giuseppe, ha iniziato a fare esperienze lavorative durante il percorso universitario. “Ritengo che i miei studi alla Federico II siano stati determinanti nel lavoro che attualmente svolgo – ha affermato – Ho iniziato la mia esperienza alla Rai mentre stavo ancora studiando, quindi sono stato uno studente lavoratore. In questo modo ho acquisito le basi essenziali per la professione di giornalista. Nel frattempo, ho vinto il concorso per entrare alla Scuola di Giornalismo di Perugia e ho potuto quindi specializzarmi. Il consiglio che posso dare agli studenti, che stanno per immatricolarsi è questo: laurearsi bene e possibilmente presto, nel senso che la laurea non deve essere solo un pezzo di carta, ma, in base anche a quello che è stato il mio percorso, far trovare applicazione pratica alle materie che si studiano. Anche se, apparentemente, alcune cose possono sembrare superflue”. 
Anna Maria Possidente
- Advertisement -





Articoli Correlati