Giurisprudenza non abbandona Nola

“Restiamo abbarbicati a Nola e realizzeremo tutto ciò che ci consente la legge”. È quanto afferma il prof. Federico Alvino, Preside della Facoltà di Giurisprudenza, rispetto a quello che sarà il futuro della sede tanto amata dagli studenti. “Secondo quanto disposto dal Ministero, possiamo svolgere a Nola attività didattica residuale, pur non chiarendo cosa sia quest’ultima – spiega Alvino – Al momento, abbiamo ripreso il ricevimento studenti, con una turnazione che vede la presenza dei docenti almeno due volte al mese, soprattutto di quelli degli ultimi tre anni, titolari di cattedre ed insegnamenti più sensibili”. Il prof. Alvino è sempre molto critico rispetto a quello che è stato il ruolo, in questi anni, delle istituzioni locali. “L’Università Parthenope sta ormai superando la fase critica di adeguamento alla legge Gelmini, quindi, personalmente, sto cercando di essere più presente a Nola, dove, circa un mese fa, in occasione dell’apertura dell’anno accademico della fondazione ‘Giordano Bruno’, alla presenza della comunità giuridica, ho ribadito che abbiamo tutta l’intenzione di rimanere lì”. Parallelamente, in Facoltà, si comincia a discutere sull’eventualità di uno spostamento del Corso di Laurea Triennale in Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione presso quella che era la vecchia sede. “Abbiamo cominciato a ragionare, con la necessaria calma – continua Alvino – e verificato se riusciamo a rispettare i requisiti qualitativi e quantitativi che ci vengono richiesti. Se ciò fosse possibile, a mio avviso, una proposta di trasferimento sarebbe accoglibile, limitatamente alla Triennale, che, tuttavia, potrebbe subire una trasformazione in Scienze dei Servizi giuridici, a discapito, poi, della presenza importante di docenti delle materie socio-politologiche di cui disponiamo”. Il progetto potrebbe realizzarsi tra due anni. “Con la dovuta concordia a tutti i livelli, a partire dall’anno accademico 2014/2015, il territorio dell’agro-nolano potrebbe ritornare ad avere un Corso di Laurea professionalizzante. E, intanto, avremo anche il tempo di portare avanti un progetto formativo che coinvolga i vari comuni”.
Nell’attesa di una decisione definitiva, si discute dell’istituzione di un corso di perfezionamento di Introduzione alle Scienze giuridiche, sempre a Nola. “Sarebbe rivolto ai diplomati che vogliono intraprendere il percorso universitario, senza spostarsi subito dal proprio paese. Con tutta una serie di insegnamenti del primo anno, avrebbe la duplice funzione di orientamento e di acquisizione dei crediti formativi. A coloro, poi, che volessero continuare, permetteremo di accedere direttamente al secondo anno del Corso di Laurea a Napoli”. Rispetto, invece, all’istituzione di una Scuola di Specializzazione per le Professioni legali, di cui si era parlato, Alvino afferma: “Siamo sempre propensi, anche se la tendenza del Ministero è quella di non dar vita a nuovi accreditamenti”.
- Advertisement -





Articoli Correlati