Lettere passa al nuovo ordinamento

“Sono stati eliminati alcuni corsi da due o tre crediti che provocavano disorientamento e impoverivano, invece che arricchire, lo studente”, ha spiegato la prof.ssa Emma Giammattei, Preside di Lettere, Facoltà che sta attuando il passaggio al nuovo ordinamento 270. “Desideriamo dare ai nostri studenti una preparazione mirata alla formazione di figure professionali altamente specializzate, in base alle esigenze dei mercati globali”, sottolinea la Preside. Lingue e Culture Moderne, uno dei Corsi della Facoltà, è progettato appunto secondo queste esigenze: “i nostri allievi dispongono di tutti i mezzi per un buon apprendimento: aule con pochi studenti e laboratori linguistici attrezzati”. La novità di quest’anno per quanto riguarda l’area linguistica sarà la I edizione del Master di I livello in Traduzione professionale e mediazione linguistica per la comunicazione d’impresa, di cui a breve verrà pubblicato il bando. L’obiettivo è quello di formare una figura professionale nuova – ha detto la Preside – per la quale sinora nelle università italiane non è previsto un percorso didattico dedicato basato sulla formazione diretta. Le attività di stage saranno svolte presso aziende di livello nazionale e internazionale, mentre tra le materie di studio è previsto un modulo piuttosto corposo di Elementi di lingua cinese per la comunicazione d’impresa. Naturalmente non si tratta di andare troppo nello specifico (lo studio del cinese richiede molti anni) ma di fornire competenze linguistico-comunicative di base, in modo da permettere agli allievi di partecipare a semplici interazioni sia nella vita quotidiana in Cina sia durante trattative commerciali. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di accompagnare una missione commerciale in Cina, risolvendo i problemi pratici della vita quotidiana e facilitando lo svolgimento delle trattative commerciali attraverso la conoscenza dell’orizzonte di attese dell’interlocutore cinese.
Prosegue anche la convenzione con il Centro di Studi Leopardiani nel cui ambito è nato il Corso di Perfezionamento in Ermeneutica leopardiana e le attività della Casa della Letteratura, “in quest’ultimo progetto si inserisce, a partire da quest’anno, il nuovo insegnamento di Letteratura e cultura degli italiani d’America”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati