Nuova Commissione Paritetica: scelti i nomi

Il Dipartimento di Farmacia ha scelto la nuova Commissione Paritetica docenti-studenti. Il 20 marzo le elezioni. I professori nominati: Carla Cicala, docente di Farmacologia, Ferdinando Fiorino di Chimica farmaceutica, Daniela Rigano di Biologia Farmaceutica e Veronica Esposito, ricercatrice di Chimica organica. Si pensa ora alla prima riunione organizzativa, che sarà fissata probabilmente dopo le festività pasquali. In quell’occasione i quattro docenti nomineranno tra loro un Presidente. Un ruolo che, salvo sorprese, dovrebbe impegnare per il prossimo triennio la prof.ssa Cicala: “sarebbe un onore essere la coordinatrice. Sicuramente è importante ci sia il coinvolgimento di tutti. Ogni docente si occuperà di uno specifico Corso di Studi”. Ruolo della Commissione: “essere un osservatorio permanente sui Corsi di Laurea e raccogliere tutte le richieste degli studenti. L’obiettivo è migliorare i CdL dal punto di vista di infrastrutture e organizzazione didattica, individuando degli indicatori che aiutino a evidenziare i punti critici”. 
Voce studentesca affidata a tre rappresentanti con esperienze già in Consiglio di Dipartimento. Sono Kaotar Narhmouche, laureanda in CTF, Francesco Amente, al quarto anno di Farmacia, e Nunzio Andrea Nocerino, al quinto anno di Farmacia. I primi due si occuperanno del proprio Corso di Studio. Al terzo, invece, il compito di portare sul tavolo di discussione le istanze dai Corsi di Laurea Triennali. “La Commissione paritetica è più snella e consente di risolvere più rapidamente rispetto al Consiglio di Dipartimento alcune problematiche”, spiega Kaotar. Spada di Damocle a CTF: “l’organizzazione del Corso di Laurea. Alcuni anni sono più pesanti di altri perché esami corposi si concentrano nello stesso semestre. Stiamo pensando a una ridistribuzione”. Stesso discorso per gli esami a scelta: “ne sono previsti tre nel percorso degli studi, a partire dal secondo anno. Non tutti, però, sono ben informati. Stiamo pensando di impostarne uno comune come primo, più pratico, per poi orientare gli studenti sui diversi corsi e indirizzarli verso quelli più attinenti alle proprie attitudini”. Continuità rispetto ai predecessori la parola d’ordine di Francesco Amente: “già in passato è stato fatto un ottimo lavoro, vogliamo proseguire lungo questa strada”. Vittoria recente, l’appello di novembre: “è riconfermato e sarà parte integrante del piano di esami anche negli anni a venire”. Affidarsi a dei piccoli team di supporto è l’intenzione di Nunzio Andrea Nocerino che da farmacista si occuperà dei Corsi di Laurea Triennali: “ho diversi amici delle Triennali che mi daranno una mano per conoscere le difficoltà nei diversi anni. Tra qualche settimana incontrerò i colleghi di Scienze nutraceutiche. È importante formare una squadra che mi riporti i problemi delle Triennali”. 
Ciro Baldini
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati