Santuari di Cimitile, professore e studenti di Restauro su ‘Rai Storia’

“Cimitile Santuario dei destini incrociati” è il titolo dello speciale che andrà in onda lunedì 3 ottobre alle 21.40 su Rai Storia, per il programma ‛Italia Viaggio nella bellezza’. “Il format illustra grandi monumenti architettonici e prevede che docenti universitari spieghino la storia degli stessi. Noi, al Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale della SUN, lavoriamo almeno da un decennio al Santuario di Cimitile, dove è presente una stratificazione architettonica che va dall’epoca precristiana a quella contemporanea e fortunatamente è di facile accessibilità”, spiega il prof. Saverio Carillo, docente referente del Corso di Restauro Architettonico B che parteciperà al programma. “L’accessibilità è garantita dalla disponibilità della diocesi di Nola e dall’Amministrazione di Cimitile, che permettono agli studenti del quarto anno, in questo caso, di entrare nel santuario anche da soli. I nostri ragazzi si sono difatti recati in loco per prendere misure, riconoscere mosaici e pavimentazioni, definire volumi documentando la stratificazione delle murature, studiare affreschi e interventi di restauro”. I 38 studenti sono stati ripresi dalla trasmissione mentre operavano: “visto che Cimitile è stata selezionata come oggetto di studio di ‘Italia Viaggio nella bellezza’, sono stati invitati archeologi e storici a parlarne, come il sottoscritto, il prof. Gennaro Luongo della Federico II, il Vicario della diocesi nolana Pasquale D’Onofrio, il Responsabile della Soprintendenza Mario Cesarano e tanti altri. Quando il regista Federico Cataldi si è recato a Cimitile per un sopralluogo, è rimasto colpito dai disegni degli edifici fatti dai nostri studenti, quindi ha chiesto che una selezione di ragazzi partecipasse alla trasmissione, per immaginare l’origine delle basiliche e disegnarla, scelta condivisa anche dall’autrice Rita Pacifici”. Il santuario è un luogo suggestivo anche dal punto di vista spirituale: “dà l’opportunità ai ragazzi di svolgere il proprio lavoro nella tranquillità più assoluta, è un’aggiunta al loro bagaglio culturale molto importante e contribuisce ad un appeal della didattica fruttuoso, tant’è che siamo riusciti a coprire tutti i posti disponibili del numero chiuso, nonostante la crisi delle Università soprattutto in Meridione. Ulteriore riconoscimento è fornito appunto dalla trasmissione che li riprenderà mentre svolgono azioni quotidiane, mostrando a tutti la loro preparazione. Il nostro progetto Cimitile è presente anche alla Settimana della Cultura Scientifica organizzata dal MIUR”.
Allegra Taglialatela
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati