Si rinnova il Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione del Parthenope si rinnova. Eletti nella  consultazione elettorale del 7 novembre, in rappresentanza dei docenti di prima fascia  i proff. Lourdes Fernandez del Moral Domìnguez (prima eletta con 19 voti), Domenico Tafuri (16 voti), Federico Alvino (15) e Antonio Scamardella (14); per i docenti di seconda fascia i proff. Stefania Campopiano (20), Paolo Popoli (18) e Walter Filippelli (9); per i ricercatori i proff. Paolo Zanetti (36) e Valeria De Santis (22); infine, per il personale tecnico-amministrativo i dott. Mario Mirabile (104) e Giuseppe Cuccurullo (93). 
Didattica e ricerca di qualità sembrano essere i punti saldi dei programmi dei nuovi eletti. “E’ la prima volta che faccio parte di un’amministrazione universitaria, – afferma il prof. Domenico Tafuri, docente di Anatomia umana alla Facoltà di Scienze Motorie – e devo dire che sono stato spinto a candidarmi anche un po’ dai miei colleghi, e ciò si può evincere dal numero dei voti che ho ricevuto…”. Tafuri mette in primo piano l’importante legame che deve venire a crearsi tra Università e territorio. “E’ necessario – dice – esaminare le prime possibilità tecniche di sviluppo dei progetti di ricerca, saldando un buon legame con il territorio. In passato, sono state già create sinergie, è stato fatto un discorso culturale che, senza dubbio, va portato avanti. Riaffermo il mio impegno a continuare un lavoro che era stato già avviato dai membri dei precedenti Consigli di Amministrazione”. Anche la prof.ssa Campopiano, docente di Elettronica alla Facoltà di Ingegneria, eletta per i docenti di seconda fascia, è per la prima volta in CdA. “La mia candidatura – spiega – parte proprio dall’idea di lavorare per far crescere l’Università, sia in relazione alla didattica, e quindi avendo sempre studenti più preparati, sia riguardo la ricerca affinché questa sia di eccellenza”. Dunque, cos’è che andrebbe fatto nell’immediato? “Attualmente, l’Università si trova in un momento di transizione, per cui non è possibile pensare a cambiamenti. Verrà riformato anche il ruolo del Consiglio di Amministrazione che dovrà staccarsi dal Senato Accademico”. Un’altra nuova entrata è quella del prof. Paolo Zanetti, docente di Strumenti informatici avanzati per l’Economia e l’Azienda alla Facoltà di Economia. “Essendo abbastanza anziano, – scherza Zanetti – sono da un po’ dentro i problemi dell’Università, quindi posso dare un contributo significativo al Consiglio”. In ogni caso, anche Zanetti parla di lavoro già avviato. “Grazie agli sforzi dell’Ateneo, e relativamente alla Facoltà di Economia dove insegno, grazie ai sacrifici del Preside, prof. Claudio Quintano, abbiamo fatto passi avanti e ciò si nota anche dall’aumento del numero delle immatricolazioni”. E poi, il contributo necessario a didattica e ricerca. “Si è pensato anche a rinnovare del sito web di Ateneo, anzi è stata istituita una commissione che si occupa specificatamente delle pagine web…”.
- Advertisement -





Articoli Correlati