Una Summer School sull’opera leopardiana

Una Summer School su “Leopardi Europeo, storia e geografia della ricezione e delle traduzioni”. L’iniziativa, promossa dal Centro di Lifelong Learning e dalla cattedra di Ermeneutica Leopardiana del Suor Orsola – la prima istituita in Italia – con la Fondazione Ente Ville vesuviane ed in collaborazione con il Centro Nazionale di Studi Leopardiani, rientra nell’ambito degli studi e delle ricerche che l’Ateneo da anni promuove su Giacomo Leopardi, testimoniate, tra l’altro, dalla presenza di una Biblioteca Leopardiana, dalla collaborazione alla produzione del documentario “Giacomo Leopardi, il poeta infinito”. La cittadella del Suor Orsola è stata, inoltre, set cinematografico di alcune scene del film “Il giovane favoloso” di Mario Martone. Il Corso, diretto dal Rettore Lucio d’Alessandro, dalla Preside Emma Giammattei e dal prof. Giuseppe Galasso, si pone l’obiettivo di affiancare alla trasmissione di competenze storiche, filosofiche e retoriche indispensabili per intendere l’opera di Leopardi, uno spazio aperto e sperimentale di lettura, di analisi, di fedeltà al testo, che sia capace di promuovere un dialogo tra studiosi e allievi, nella città che accolse il poeta-filosofo nella sua ultima grande stagione. Sarà articolato in due edizioni: 13-24 luglio e 7-18 settembre. Aperto a 40 laureati o diplomati ha una durata complessiva di 70 ore di lezione, tra aula e laboratori, cui si aggiungono visite guidate ai luoghi leopardiani (Pompei, Ercolano, Vesuvio e Biblioteca Nazionale di Napoli) e a siti archeologici. Gli incontri in presenza si terranno presso Villa delle Ginestre (Torre Annunziata). La domanda di ammissione va presentata entro il 7 luglio. La quota di partecipazione (comprensiva di corso, vitto, alloggio e transfert) è fissata in 2.600 euro, 1.600 se non si ha necessità di alloggio. Ulteriori informazioni sul sito d’Ateneo.
- Advertisement -





Articoli Correlati