Il Rettore d’Alessandro Vicepresidente del Cnr

Il Rettore del Suor Orsola Benincasa prof. Lucio d’Alessandro, Ordinario di Sociologia Giuridica, scelto dall’ex Ministro Gaetano Manfredi sulla base della terna proposta dalla Crui (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), è stato nominato, nella seduta del Consiglio di Amministrazione del 25 febbraio scorso, Vicepresidente del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr). Il neo-Ministro Maria Cristina Messa, prima dell’apertura dei lavori, ha portato il proprio saluto al CdiA confermando che la nomina del Presidente dell’Ente (il mandato del prof. Massimo Inguscio è scaduto a febbraio) rappresenta una sua assoluta priorità.
“Come sapete, il Consiglio di Amministrazione mi ha affidato un compito vicariale della Presidenza che ho accettato nella consapevolezza della sua provvisoria funzionalità, atta a garantire comunque la governance e a scongiurare così il rischio di paralizzare le attività di un Ente che ora più che mai deve essere in grado di mettere al servizio del Paese le sue molte eccellenze nella ricerca scientifica e le innumerevoli professionalità diffuse nei suoi Dipartimenti e Istituti”, ha scritto il prof. d’Alessandro nel suo messaggio augurale ai colleghi del Cnr. Poi l’invito alla “condivisione di responsabilità”, alla collegialità nell’affrontare “questa delicata fase transitoria, assumendo le scelte possibili senza superare quei limiti che la particolare situazione obiettivamente ci impone”. Coglie nelle parole del Ministro “un segnale concreto della priorità che il Cnr assume nell’orizzonte immediato del suo operare, anche per il miglior tempestivo completamento degli organi di governo”. Del resto, conclude d’Alessandro, “è questo il momento di accompagnare uno spirito di servizio civile alla passione per la ricerca scientifica che connota il lavoro poderoso svolto nei nostri centri e nei nostri laboratori, e con l’entusiasmo di chi sa di essere chiamato a fornire un contributo determinante al proprio Paese, non solo per uscire, con le ricerche dei diversi Dipartimenti impegnati, dalla crisi sanitaria e sociale del presente ma in favore delle next generations”.

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati