Divulgazione scientifica e orientamento: il programma di iniziative per il 2023

Federico II: intervista alla prof.ssa Gioconda Moscariello, Presidente della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base

Nell’ultimo Consiglio della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base federiciana sono state delineate le strategie e le iniziative di orientamento in programma nel 2023. “La novità del prossimo anno – informa la prof.ssa Gioconda Moscariello, Presidente della Scuola – è l’iniziativa La Scuola in Mostra 2023. Si svolgerà il 14 e 15 aprile e sarà un evento con format nuovo, di divulgazione scientifica e orientamento, per mostrare l’ampiezza e la multidisciplinarietà che in ambito scientifico sono coperte dagli interessi scientifici dei docenti e dei ricercatori della Federico II e le corrispondenti possibilità di formazione. Tutto questo avverrà in un contesto di socializzazione aperto anche ai genitori, oltre che alle scuole superiori”. A questo evento, prosegue la docente, “si aggiungono le altre iniziative che da sempre la Scuola Politecnica e delle Scienze di Base conduce nell’ambito dell’orientamento e della Terza Missione”. Ecco le principali. Nel contesto dell’orientamento in ingresso ed in itinere “abbiamo già messo in calendario gli eventi Porte Aperte. Si svolgeranno in presenza presso le sedi dei Collegi di Architettura, Ingegneria e Scienze MM.FF.NN. dal 15 al 17 febbraio, con momenti di presentazione dell’offerta didattica, dialoghi con studenti e docenti, stand informativi, visite alle sedi e ai laboratori”. Sempre nell’ambito delle iniziative rivolte agli immatricolandi, un concorso intitolato Excellence: Premierà i migliori futuri studenti interessati alla Federico II. La competizione si svolgerà in presenza presso le sedi dei vari Collegi e si baserà sul superamento di quiz a tempo, simili a quelli dei test di autovalutazione TOLC, preparati dal CISIA”. Ancora, saranno confermate le simulazioni dei test di autovalutazione nella seconda metà di luglio ed ai primi di settembre: “Sono prove alle quali si partecipa in maniera gratuita e che hanno l’obiettivo di aiutare gli studenti a compiere una scelta consapevole quando si immatricolano”. Settembre anche nel 2023 sarà un mese dedicato agli eventi di prima accoglienza: “Studenti universitari e docenti accoglieranno gli immatricolandi nelle varie sedi della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base e li aiuteranno a capire come funziona la vita universitaria, quali sono i servizi a loro disposizione e quale sia l’organizzazione”. A questo si aggiunge il programma di attività svolto direttamente negli istituti scolastici con vari progetti: Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento; Piani per l’Orientamento e il Tutorato; Piano Lauree Scientifiche. Nella seduta del Consiglio della Scuola è stato definito anche l’evento Porte Aperte Magistrali: “si svolgerà a fine marzo per presentare ai futuri studenti dei Corsi di Laurea Magistrali l’offerta didattica, le possibilità di tirocinio, di studi all’estero e anche i momenti di accompagnamento al mondo del lavoro, svolti con l’orientamento in uscita”. Relativamente alle iniziative di placement per laureandi e neolaureati, il 5 aprile è in programma il nuovo Career day. “A gennaio – dice la prof.ssa Moscariello – potremo dare dettagli maggiori su questo evento”. Il quale, peraltro, non esaurisce le attività di orientamento in uscita. In autunno, infatti, sono partiti i primi tirocini organizzati dal Progetto Tirocini 2022-23, realizzato nell’ambito del Bando competitivo promosso dalla Regione Campania per finanziare percorsi di formazione volti all’orientamento alle professioni. “Sono circa 30 i tirocini in azienda di durata 4 mesi e di questi la metà sono iniziati. Inoltre, a breve partirà un nuovo bando per gli studenti per una seconda assegnazione di tirocini in azienda che inizieranno presumibilmente a febbraio. A questi si aggiungono altri 20 tirocini di durata 6 mesi che saranno sempre svolti in azienda. Avranno la particolarità che l’azienda condurrà gran parte delle attività presso gli spazi del FabLab che stiamo allestendo nel plesso di Monte Sant’Angelo con la supervisione del prof. Pasquale Arpaia. Questi tirocini vedranno la partecipazione di studenti con diverse competenze in progetti trasversali, dove la parola d’ordine sarà contaminazione. Completano le attività della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base le manifestazioni di divulgazione scientifica: “Abbiamo in programma The Pint of Science, una iniziativa consolidata in cui tra gennaio e febbraio per alcune sere diversi ricercatori della Scuola parleranno delle loro attività con taglio fortemente divulgativo in un bar o in pub delle zone di Napoli. Un’altra iniziativa sarà Adotta un filosofo + uno scienziato, una discussione tra un filosofo e uno scienziato in un centinaio di scuole della Campania. Una iniziativa federiciana, quest’ultima, nella quale siamo fortemente coinvolti. Sempre nelle scuole, in particolare in quelle medie inferiori delle aree disagiate, saremo presenti con il progetto Next land, un percorso di coinvolgimento degli adolescenti alla scoperta delle scienze, della matematica, della tecnologia. È in calendario nelle scuole, inoltre, un ciclo di seminari che si chiama La Scienza Plurale.

Fabrizio Geremicca

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img

Articoli Correlati